I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Chi siamo

L'Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Giovanni Caboto"

Prof. Salvatore Di Tucci - Preside IISS "Caboto"

Raccontare l’Istituto Caboto significa fare un viaggio nella memoria per scoprirla totalmente proiettata nel futuro.
Molte Scuole del nostro Paese sono riconoscibili e diventano un riferimento per quello che fanno...
il “Caboto”, nel formare i suoi allievi, da 160 anni cerca di costruire una solida relazione tra il sapere e l’essere dell’uomo di mare. Un concetto antico, tornato di moda, che può essere riletto in ogni documento, atto programmatico, programmazione didattica dell’istituto lungo tutta la sua storia...

Il Progetto Educativo

“Le cose ti rubano la ragione, gli uomini l’anima .... il mare la vita” (Fred Vargas)
Il pensiero di Vargas rappresenta una sintesi della vita del “Caboto” che accompagna i suoi giovani allievi in un percorso che è insieme di tipo culturale, esistenziale e professionale e che punta a far crescere gli adolescenti fino a trasformarli in persone in grado di decidere e governare, orientando le attitudini e le capacità personali anche verso una approccio dinamico con il sistema economico.
Giovanni Caboto sIl ragazzo che varca i cancelli del “Caboto” per la prima volta ha scelto di entrare non in un semplice Istituto Superiore, ma in un processo educativo in cui è chiamato ad essere parte attiva per forgiare "l'uomo". Ha scelto di formarsi e di collaborare al processo formativo dei suoi compagni di viaggio! Nella formazione del futuro Ufficiale, dell’uomo di mare, il Caboto ha privilegiato di porre come principio di riferimento la cura e la costruzione del “Fattore Umano” che dovrà governare processi, persone e produzione, per garantire crescita, incolumità e sicurezza agli individui e ai beni che saranno loro affidati.
Per questo l’allievo che sceglie il “Caboto” viene guidato a maturare il valore della legalità, intesa come rispetto delle regole, di se stesso, degli altri e delle cose; dovrà cogliere e sviluppare il valore della responsabilità e la consapevolezza delle proprie azioni; prenderà coscienza delle sue capacità di assumere decisioni, anche in qualità di cittadino in una società libera e democratica; svilupperà il senso di appartenenza, di solidarietà e di tolleranza vivendo il valore dell’amicizia e potenzierà le sue capacità di organizzare il lavoro e di operare in un gruppo.
L’allievo viene incoraggiato a valutare le proposte che riceve e ad autovalutarsi nei risultati e nei processi con senso critico.

Il Progetto Didattico

Il progetto educativo ha trovato vita nelle logiche adottate nella costruzione dell’offerta didattica che è stata costruita nel tempo fondandosi siasui principi propri del mondo tecnologico del mare e delle scienze, ambiti strettamente legati nella formazione marittima, che dalla necessità di rispondere alle indicazioni vigenti in campo internazionale emanate dall’I.M.O. (International Maritime Organization) e verificate dall’Agenzia Europea EMSA.

L’incontro con il mare

L’Offerta didattica ed educativa trova il senso ed il coronamento naturale nell’incontro degli allievi con il mare: un elemento al tempo stesso amico ed ostile, in possesso di un forte carattere educativo. Da sempre è vivere questo incontro che stimola l’apprendimento, la voglia di crescere e la scoperta del valore dell’altro e della responsabilità che lega ogni compagno di viaggio.
Gli allievi, sin dai primi giorni in Istituto, sono accompagnati ad incontrare il mare attraverso la vela, la voga, il nuoto e tutte quelle attività che consentono di percepirne bellezza e precarietà, e suscitano in ciascuno di essi il senso di responsabilità e solidarietà.
Dall’incontro con il mare nasce la scelta di vita per ciascun allievo.
Per questo negli anni è sempre stata ricchissima la disponibilità di mezzi nautici di cui la scuola si è dotata.