I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Avviso n° 8 - Vigilanza e regolamento – disposizioni

Alla cortese attenzione

Del Personale Docente

Del Personale Ata

Degli Alunni

Delle Famiglie

Della RSU

Del DSGA

 

 



OGGETTO: Vigilanza e regolamento – disposizioni.



Si ricorda alle SS.LL. di osservare le seguenti disposizioni:



obblighi di servizio – la custodia, il controllo, la vigilanza degli alunni è un dovere primario di tutto il personale della scuola, pertanto si devono organizzare i tempi scolastici in modo da assicurare un ambiente privo di elementi che possano comportare pericolo di alcun genere (ex artt. 2047 – 2048 c.c. e ex artt. 2043 – 2055 c.c.);



art. 27 p. 5 del C.C.N.L. 2003/05, art.29 del CCNL 2006/’09 (Docenti) – “Per assicurare l’accoglienza e la vigilanza degli alunni, gli insegnanti sono tenuti a trovarsi in classe 5 minuti prima dell’inizio delle lezioni e ad assistere all’uscita degli alunni medesimi



- Tabella A – Profilo di area del personale A.T.A. (C.C.N.L. 1999 confermata nel C.C.N.L. 2003/05) CCNL 2006/’09 ( Personale A.T.A.)Area A - “ ..... E’ addetto ai servizi generali della scuola con compiti di accoglienza e di sorveglianza nei confronti degli alunni, nei periodi immediatamente antecedenti e successivi all’orario delle attività didattiche, durante la ricreazione e del pubblico; .....



Pertanto si devono tenere in considerazione le seguenti disposizioni in particolare per quanto riguarda i punti sottoelencati:



1.ENTRATA ALUNNI – Gli alunni entrano all’interno dell’edificio scolastico 10 minuti prima dell’inizio delle lezioni sotto la vigilanza dei collaboratori scolastici, i quali si pongono in atteggiamento di controllo e di vigilanza e vigilano sul passaggio degli alunni nei rispettivi piani di servizio fino all’entrata degli stessi nelle proprie aule. I docenti sono tenuti ad essere presenti in atteggiamento di vigilanza 5’ prima dell’inizio delle lezioni. Pertanto devono arrivare a scuola tra i 10’ e i 5’ prima.



2. ALTERNARSI DEI DOCENTI NELLE CLASSI – I docenti dovranno effettuare il cambio di classe nel tempo più breve possibile. I docenti che prendono servizio dopo la prima ora sono tenuti al rispetto della massima puntualità. Non è consentito uscire e lasciare incustodita la classe durante l’ora di lezione, per casi urgenti è possibile chiedere il supporto del collaboratore per lo stretto tempo necessario.

I collaboratori scolastici vigilano sulla scolaresca fino all’arrivo del docente in servizio all’ora successiva; in caso di ritardo o di assenza dei docenti i collaboratori vigilano sulla classe e, nel contempo, avvisano gli uffici di segreteria del disguido affinchè vengano presi i necessari provvedimenti.

In caso di ritardo o assenza del docente e di vigilanza gli studenti sono invitati ad attenersi scrupolosamente alle indicazioni che verranno fornite dal personale docente o dai collaboratori scolastici, evitando di sostare fuori dalla classe e di tenere in classe comportamenti pericolosi per se stessi e per gli altri.



3. SVOLGIMENTO ATTIVITA’ DIDATTICA – I collaboratori hanno il compito di coadiuvare gli insegnanti durante le attività didattiche per assicurare la vigilanza nei corridoi e nei servizi igienici degli alunni autorizzati dall’insegnante ad allontanarsi momentaneamente dall’aula. Nei percorsi per e dai laboratori/palestra gli alunni saranno prelevati e accompagnati al rientro dal docente, avendo cura di non disturbare le lezioni delle altre classi. Su richiesta dei docenti, in casi eccezionali, i collaboratori scolastici concorrono ad accompagnare gli alunni durante il trasferimento dalle aule in palestra o nei laboratori e viceversa.



4. ABBIGLIAMENTO - Nei locali scolastici è vietato entrare con abbigliamenti non consoni (es. pantaloni corti, spalle scoperte, infradito, ecc.) in quanto la scuola è un ambiente educativo, nonché un luogo istituzionale che merita adeguato rispetto.



5. INTERVALLO – L’intervallo rientra nell’orario scolastico, pertanto sia i docenti che i collaboratori hanno l’obbligo della vigilanza, per le parti di loro competenza. E’ severamente vietato ordinare cibi e bevande all’esterno facendosele consegnare in classe. Per compleanni, ricorrenze e altro le classi devono fare esplicita richiesta di autorizzazione al Dirigente Scolastico in quanto, di norma, è vietato effettuare festeggiamenti in classe per l’alto numero di studenti intolleranti e/o allergici e per non gravare ulteriormente sul lavoro del personale ATA.



6. USCITA ALUNNI – L’uscita anticipata viene richiesta per iscritto dal genitore, concessa dal Dirigente Scolastico o da un suo delegato. Gli alunni minorenni devono essere necessariamente prelevati dal genitore o da un suo delegato. L’uscita anticipata agli alunni maggiorenni sarà concessa previo preavviso alla famiglia.



7. RIENTRO DOPO PERIODI DI MALATTIA – INFORTUNIO – Se un alunno/a rimane assente oltre i 5 giorni ha l’obbligo di presentare il certificato medico; quest’ultimo, ritirato dal docente, verrà conservato nel fascicolo personale dell’alunno. In caso di infortunio di un alunno/a durante l’orario scolastico o nel periodo preposto per l’accoglienza e la vigilanza, il docente o il collaboratore scolastico in turno di vigilanza deve compilare il modulo prestampato e presentarlo personalmente al dirigente, in modo che ne appuri i fatti, la responsabilità ed attivi le procedure opportune.



8. ASSENZE – Si ricorda che la validità dell’anno scolastico è subordinata alla frequenza di almeno i ¾ del monte orario annuo personalizzato, salvo deroghe. Le assenze vanno tassativamente giustificate al rientro a scuola utilizzando l’apposita sezione del registro elettronico.



9. VARIAZIONI ORARIO DELLE LEZIONI. Nel caso di impossibilità alla sostituzione dei docenti assenti e, quindi, della necessaria vigilanza, gli alunni potranno entrare posticipatamente o uscire anticipatamente previo preavviso scritto alle famiglie e controfirmato dai genitori. Nei casi in cui si ravvisi la mancanza di comunicazione alla famiglia l’alunno sarà trattenuto a scuola e inserito in una classe parallela fino al regolare termine delle lezioni.



10. DIVIETO DI FUMO. E’ assolutamente vietato fumare all’interno e nelle pertinenze scolastiche (atrio esterno,ecc.). Ai trasgressori saranno applicate le sanzioni previste dalla normativa vigente.



11. DIVIETO UTILIZZO SCALE EMERGENZA. E’ assolutamente vietato usare e/o sostare lungo le scale di emergenza.



12. DIVIETO UTILIZZO CELLULARI E APPARECCHIATURE ELETTRONICHE. Si ricorda che, ai sensi della normativa vigente, è assolutamente vietato l’uso di cellulari e/o di altri dispositivi elettronici durante le attività didattiche.
Pertanto i suddetti sussidi, all’interno della scuola, durante le attività didattiche, devono essere spenti.
Eventuali impellenti esigenze di comunicazione tra gli studenti e le famiglie, dettate da ragioni di particolare urgenza e/o gravità, potranno essere soddisfatte solo su specifica autorizzazione del docente” (Nota Ministeriale 15/3/07) .

“La scuola continuerà, in ogni caso, a garantire, come è sempre avvenuto, la possibilità di una comunicazione reciproca tra le famiglie ed i propri figli per urgenti motivi, mediante l’uso dei telefoni degli uffici   di segreteria.”

Gli studenti trasgressori delle suddetta norma saranno puniti con le seguenti sanzioni disciplinari:
•             Sequestro del telefonino che verrà riconsegnato al termine delle attività didattiche


•             Nota di richiamo sul registro di classe

·        Provvedimenti disciplinari in caso di reitero della trasgressione

Nel caso in cui l’utilizzo dell’apparecchiatura sia stato finalizzato all’inganno e alla truffa (uso durante lo svolgimento di compiti in classe o/e di interrogazioni) o a produrre filmati da pubblicare via web, oltre al sequestro ed alla nota di biasimo, saranno irrogate severe sanzioni disciplinari, decise in apposito Consiglio di classe e nel rispetto dei principi dello Statuto delle studentesse e degli studenti (D.P.R. n. 235 del 21 novembre 2007).

Si ricorda, inoltre, quanto contenuto nelle indicazioni del Garante della Privacy :”Gli studenti e gli altri membri della comunità scolastica devono quindi prestare particolare attenzione a non mettere online immagini (ad esempio su blog, siti web, social network) o a diffonderle via mms. Succede spesso, tra l’altro, che una fotografia inviata a un amico/familiare, poi venga inoltrata ad altri destinatari, generando involontariamente una comunicazione a catena dei dati personali raccolti. Tale pratica può dar luogo a gravi violazioni del diritto alla riservatezza delle persone riprese, incorrendo in sanzioni disciplinari, pecuniarie ed eventuali reati.”

I docenti e il personale ATA hanno il compito di vigilanza ed il conseguente dovere di intervenire e segnalare eventuali infrazioni.



Gaeta, 22/09/2017

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Maria Rosa Valente

Firmato digitalmente ai sensi del D.Lgs 82/2005 s.m.i. e norme collegate

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

Nota: per visualizzare gli allegati in formato pdf link a sito Adobe - Apertura in nuova finestra è necessario disporre di un software compatibile (ad es. Adobe Reader™ versione gratuita)

 

Nota: Siamo consapevoli che i nostri documenti non sono completamente accessibili. Tuttavia, è nostra volontà imparare a strutturare  e pubblicare documenti fruibili da tutti.
Appena sarà possibile, sostituiremo i documenti presenti in questa pagina con quelli adeguati alla normativa.