I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Sciopero generale per l'intera giornata dell'8 Marzo 2019

Ai Dirigenti Scolastici

della provincia di Latina

Loro sedi

Facendo seguito alla nota prot. 10267 del 24.11.2004 della Direzione Generale, concernente le disposizioni relative agli scioperi del Comparto Scuola, si pone all’attenzione delle SS.LL. la nota in allegato prot. 5893 del25.02.2019 del MIUR – Gabinetto, presente sul sito Web del MIUR nella sezione “Applicazioni Legge 146/90 e s.m.i.”, e nota USRLazio prot.9099 del 26.02.2019, nella quale si comunica che per il giorno 08 marzo 2019 si svolgerà la seguente azione di sciopero che potrà interessare le istituzioni scolastiche ed educative statali: “sciopero generale di tutti i settori lavorativi pubblici, privati e cooperativi, compreso il comparto scuola, di tutti i lavoratori a tempo indeterminato e determinato, con contratti precari e atipici” dalle Associazioni sindacali:

- Slai per il sindacato di classe;

- USI – Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 – Largo Verratti 25 . RM, con adesione dell’USI SURF per quanto attiene scuola, università ricerca e formazione;

- USB Confederazione, con adesione di USB Pubblico impiego e USB Lavoro privato (personale ex LSU e dipendenti ditte pulizia e decoro scuole);

- USI Unione Sindacale Italiana, con sede in Via Laudadeo Testi 2 – PR;

- COBAS – Comitati di base della scuola, con adesione dell’ANIEF;

- CUB Confederazione Unitaria di base;

- SGB – Sindacato Generale di base.

- Dallo sciopero sono escluse le zone, settori e aree interessate da eventi sismici, calamità naturali e i settori, i comuni e le altre amministrazioni eventualmente interessate da consultazioni elettorali/referendarie.

Poiché l’azione di sciopero in questione interessa il servizio pubblico essenziale “istruzione”, di cui all’art.1 della legge 12 giugno 1990, n. 146 e successive modifiche ed integrazioni e alle norme pattizie definite ai sensi dell’art. 2 della legge medesima, il diritto di sciopero va esercitato in osservanza delle regole e delle procedure fissate dalla citata normativa.

Affinchè siano assicurate le prestazioni relative alla garanzia dei servizi pubblici essenziali così come individuati dalla normativa citata le SS.LL. ai sensi dell’art. 2, comma 6, della legge suindicata sono invitate ad attivare, con la massima urgenza, la procedura di competenza e di comunicare lo sciopero alle famiglie e agli alunni ed assicurare, durante l’astensione, le prestazioni relative ai servizi pubblici essenziali cosi come individuati dalla normativa citata.

Si ricorda inoltre, ai sensi dell’art. 5, che le amministrazioni “sono tenute a rendere pubblico tempestivamente il numero dei lavoratori che hanno partecipato allo sciopero, la durata dello stesso e la misura delle trattenute effettuate per la relativa partecipazione”.

Si invita, infine, ad ottemperare scrupolosamente a quanto contenuto nella nota sopracitata e di inserire tempestivamente i dati dello sciopero nel portale SIDI, sotto il menù “I tuoi servizi”, nell’area “Rilevazioni”, accedendo all’apposito link “Rilevazioni scioperi” e compilando tutti i campi della sezione, anche in caso di risposta negativa. Al termine della rilevazione, come di consueto, sarà cura del MIUR – Ufficio di Gabinetto – rendere noti i dati complessivi trasferendoli sull’applicativo Gepas del Dipartimento Funzione Pubblica e pubblicandoli nella sezione “Applicazione Legge 146/90 e s.m.i.” del sito Web del Ministero.

Nel confidare nel tempestivo adempimento, si ringrazia per la collaborazione.

Il Dirigente

Anna Carbonara
Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

Nota: per visualizzare gli allegati in formato pdf link a sito Adobe - Apertura in nuova finestra è necessario disporre di un software compatibile (ad es. Adobe Reader™ versione gratuita)

 

Nota: Siamo consapevoli che i nostri documenti non sono completamente accessibili. Tuttavia, è nostra volontà imparare a strutturare  e pubblicare documenti fruibili da tutti.
Appena sarà possibile, sostituiremo i documenti presenti in questa pagina con quelli adeguati alla normativa.